Il pesce

Con il termine pesci, dal latino pisces, si intende un gruppo eterogeneo di organismi fondamentalmente acquatici, che nelle vecchie tassonomie assurgeva a classe sistematica dei vertebrati. I pesci, con oltre 32 000 specie coprono quasi il 50% del totale delle specie del subphylum vertebrata.

I pesci veri e propri sono vertebrati coperti di scaglie e dotati di pinne, che respirano attraverso le branchie.

La zoologia moderna non riconosce[1] ai pesci valore di raggruppamento sistematico (categoria tassonomica), ma l’insieme di tratti esteriori evolutivamente convergenti o costanti, come l’idrodinamicità, la presenza di pinne, che permettono loro di muoversi nell’elemento fluido con particolare efficacia e la respirazione prevalentemente branchiale dell’ossigeno disciolto, dati dal comune ambiente vitale, la fanno, anche se in ambito non tassonomico, tuttora variamente utilizzare, ad esempio in itticoltura e ecologia.